Il Single Day in Cina, il Black Friday e il Cyber Monday in America e, ormai, in tutto il mondo, sono le tre date cerchiate in rosso sul calendario di ogni e-shopper: tre giorni di acquisti pazzi sul web per approfittare di offerte imperdibili e realizzare qualche sogno nel cassetto o soddisfare i desideri più disparati.

1,7 milioni di fattorini per le consegne del Single Day 2015 in Cina

L’11/11 è in Cina il Single Day in Cina, la festa dei cuori solitari, nata negli anni Novanta da un’iniziativa degli studenti dell’Università di Nanjin, nell’est del Paese. Scelta per il simbolismo dei quattro 1 che si susseguono, questa data era inizialmente festeggiata tra amici con cene, karaoke e appuntamenti al buio, organizzati nella speranza di non dover più festeggiare da single l’anno successivo. Negli anni, però, il Single Day è diventato appuntamento di shopping compulsivo, soprattutto via web, tanto che lo scorso anno la festività cinese ha generato incassi per 14 miliardi di dollari. Dita veloci e frenesia per gli acquisti: nei primi 90 minuti dopo la mezzanotte, lo scorso anno Alibaba ha totalizzato cinque miliardi di vendite, di cui il 72% realizzate via smartphone.
Una mole di acquisti e-commerce che si è tradotta in una vera è propria sfida logistica: il servizio postale cinese ha dovuto consegnare nella giornata dell’11 novembre 2015 circa 760 milioni di pacchi, ossia oltre il 50 per cento in più rispetto all’anno precedente. Il colosso Alibaba ha calcolato per portare a termine il compito la necessità di 1,7 milioni di fattorini, 400mila veicoli e 200 aerei per far fronte alle consegne.

I giorni d’oro dell’e-commerce: il Black Friday e il Cyber Monday

Mentre a Oriente i cuori solitari si consolano con lo shopping, a Occidente sono gli amanti della tecnologia ad affilare le armi preparandosi al Cyber Monday, che quest’anno cadrà il 28 novembre, preceduto dall’ancor più goloso Black Friday del 25 novembre che, con le sue offerte eccezionali, ha già messo in fibrillazione tutto il popolo del web. Il “venerdì nero” che segue il Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento, è tradizionalmente la battuta d’inizio della stagione dello shopping natalizio. Un inizio in volata se si pensa che lo scorso anni gli e-shopper si sono scatenati con ordini on-line per 750 transazioni al minuto, ossia il 400% in più di vendite rispetto a un normale venerdì di dicembre e +55% di fatturato rispetto al 2014 . A fare la parte del leone è Amazon, il gigante dell’e-commerce con più di 600mila prodotti ordinati in un solo giorno.
Il Cyber Monday, il lunedì “cybernetico”, non è stato da meno. Il primo lunedì successivo al Black Friday, infatti, dedicato alla tecnologia e agli sconti nei negozi online, ha ottenuto lo scorso anno un nuovo record con vendite online per 2,98 miliardi di dollari nei soli Stati Uniti.

Dietro ogni click c’è una catena logistica da ottimizzare con un magazzino automatico

Numeri da capogiro e opportunità di sicuro interesse che è necessario, però, essere in grado di afferrare e mettere a frutto con un’adeguata organizzazione della supply chain. Non si può rischiare di consegnare ad un cuore solitario cinese l’articolo sbagliato, né far aspettare troppo l’ultima novità tecnologica ad un appassionato. Solo l’innovazione può rispondere alle istanze di un mercato in continua e rapida trasformazione com’è quello attuale e le soluzioni di Kardex Remstar sono studiate proprio per dare risposte concrete ed efficaci al mercato. L’ampia gamma di magazzini automatici per lo stoccaggio e la preparazione degli ordini di Kardex comprende numerose soluzioni progettate per l’e-commerce e la multicanalità, così da supportare al meglio lo sviluppo di nuovi business.
Novembre è alle porte: pronti per l’e-shopping?


[td_text_with_title title=”Ottimizzazione magazzino” style=”style_2″ el_position=”first last” custom_title=”STAI PENSANDO A UN MAGAZZINO AUTOMATICO PER MIGLIORARE LE PERFORMANCE DEL TUO ECOMMERCE? CONTATTACI”]