Non sono solo gli appassionati di shopping online a fare il conto alla rovescia per il prossimo Black Friday – che quest’anno cade di venerdì 23 novembre – ma tutti i responsabili della logistica hanno la data ben segnata in rosso sul calendario. La logistica, infatti, ha una grandissima responsabilità per il successo, o meno, di questa giornata di shopping sfrenato. Facile fare click per aggiudicarsi i prodotti più scontati da mettere sotto l’albero di Natale, più complesso invece assicurarsi che tutto fili liscio in ogni fase della supply chain. Di tutta la catena logistica il momento più delicato è sicuramente quello del prelievo: errori e ritardi nel picking possono trasformare l’opportunità rappresentata dal Black Friday in un vero e proprio incubo logistico.

Un picking non ottimizzato, infatti, compromette la customer satisfaction e genera una crescita esponenziale dei costi della logistica connessi soprattutto ai resi. La reverse logistics, infatti, ha costi doppi rispetto al flusso logistico normale.
Generalmente la percentuale dei resi è nell’ordine dell’8-9%, media che comprende anche i canali retailer tradizionali. Il commercio online vede lievitare il dato fino al 30% in settori – come il fashion dove i serial returner sono più numerosi – particolarmente condizionati dal fenomeno. Per far sì che questo dato non cresca ulteriormente a causa di errori di picking e spedizione è necessario disporre di strumenti precisi e prestazioni come i magazzini automatici verticali o i magazzini automatici orizzontali della gamma Kardex Remstar.

 

MAGAZZINI AUTOMATICI PER l’E-COMMERCE? LE SOLUZIONI KARDEX REMSTAR

In particolare, per l’ambito e-commerce, Kardex Remstar ha progettato una serie di soluzioni integrabili tra loro per assicurare le migliori performances: il Vertical Buffer Module LR 35 integrabile con i magazzini automatici Shuttle XP o Megamat per ottenere, nel minor spazio possibile, alta produttività, tracciabilità e precisione.
Solo così è possibile cogliere le opportunità del Black Friday, senza polverizzare a causa di errori di picking i ricavi stellari che è possibile realizzare in queste giornate dedicate allo shopping online.

Lo scorso anno gli e-shopper italiani che hanno effettuato acquisti collegati alla offerte del Black Friday hanno speso online circa 600 milioni di euro e per quest’anno si prevede un ulteriore incremento delle vendite del 15-20%. Un’occasione decisamente golosa per chi opera nell’omnicanalità e nell’e-commerce che solo un’attenta scelta in automazione di qualità può evitare di trasformare in un boccone amaro.

 


VUOI OTTIMIZZARE IL TUO MAGAZZINO? CONTATTACI